Emergenza Coronavirus: tutte le informazioni per il personale

Valutazione ai fini dell’attribuzione della classe stipendiale

La previgente progressione stipendiale triennale per classi dei professori e ricercatori di ruolo è stata convertita in progressione biennale, con effetto economico a decorrere dall'anno 2020 e con decorrenza dalla classe stipendiale successiva a quella triennale in corso di maturazione al 31 dicembre 2017, secondo quanto previsto dall’art. 1, comma 629, della  legge 27 dicembre 2017, n. 205 (legge di bilancio del 2018).

Per il personale assunto secondo il regime previgente la legge 240/2010, il passaggio dalla progressione biennale a quella triennale si è verificato automaticamente alla data di maturazione del diritto all’attribuzione della classe: dalla stessa data sono decorsi sia l’inquadramento nelle tabelle di transizione della progressione triennale (DM 232/2011) che la maturazione del periodo di anzianità per l’attribuzione della successiva progressione triennale soggetta a valutazione.

I professori e i ricercatori di ruolo assunti secondo il regime della 240/2010 sono già inquadrati, a partire dalla data di nomina, nella nuova disciplina della progressione soggetta a valutazione e a partire dal 1 gennaio 2018, sono direttamente inquadrati nella progressione biennale soggetta a valutazione, secondo quanto stabilito sempre dall’art. 1, comma 629, della Legge 27 dicembre 2017, n. 205.

Le modalità procedurali e i criteri per la valutazione dei docenti ai fini dell’attribuzione delle classi stipendiali sono disciplinate dal Regolamento per la valutazione del complessivo impegno didattico, di ricerca e gestionale dei professori e dei ricercatori di ruolo, ai fini dell’attribuzione delle classi, nel quadro della vigente normativa (art. 6, comma 14, e art. 8 della Legge 30 dicembre 2010, n. 240) del 6.10.2020.

Bando

E’ indetta una nuova sessione di valutazione per l’attribuzione agli aventi titolo della classe stipendiale triennale e/o biennale.

Bando 2021 rep. 3188 del 20.7.2021

Allegato 1 - Elenco degli aventi diritto alla valutazione

Allegato 2 - Schema di relazione sulle attività didattiche, di ricerca e gestionali

Domanda

I professori e i ricercatori aventi diritto alla valutazione devono presentare la domanda unicamente per via telematica, attraverso l'apposita procedura dal 20 luglio al 15 settembre 2021, accedendo all’applicativo ed autenticandosi con le credenziali di Ateneo, utilizzate per l’accesso alla posta elettronica.

La procedura telematica consente di presentare e inviare la domanda, firmata digitalmente in formato PAdES, ed i relativi allegati.

Per firmare in formato PAdES occorre essere in possesso dello stesso kit (username, password e OTP) utilizzato per la firma dei verbali d’esame.

Al candidato vengono sottoposte tre distinte sezioni relative alle attività di didattica, ricerca e di gestione, già precompilate in modalità automatica dal sistema mediante acquisizione dei dati disponibili nelle banche dati di Ateneo.

Valutazione  

Le procedure per la valutazione dei candidati sono svolte da una Commissione composta da tre docenti a tempo pieno dell’Ateneo, di cui un professore ordinario, un professore associato e un ricercatore di ruolo,  designati dal Consiglio di amministrazione su proposta del Rettore, previo parere del Senato Accademico.

Il mandato della Commissione ha la durata di un anno e non è rinnovabile.

La valutazione degli aventi diritto alla classe stipendiale superiore si conclude con un giudizio positivo o negativo.

Decreto nomina commissione classi stipendiali Rep. 6009 del 18/02/21

Procedure concluse

 

Riferimenti normativi:

Regolamento per la valutazione del complessivo impegno didattico, di ricerca e gestionale dei professori e dei ricercatori di ruolo, ai fini dell’attribuzione delle classi stipendiali
D.M. 197/2018
art. 6 comma 14 della legge 240/2010
DPR 15 dicembre 2011 n. 232
art. 1, comma 629, della legge 27 dicembre 2017 n. 205
 

Contatti per questioni inerenti la procedura: classi.stipendiali@unimi.it