Piano di Formazione 2017-2019

In data 31/05/2017 è stato siglato tra l’Amministrazione e le OO.SS. e le RSU l'Accordo sulla Formazione 2017/2019.

La formazione rappresenta uno strumento strategico per accrescere e condividere conoscenze, informazioni, capacità e competenze ed è parte imprescindibile dell’attività di gestione e sviluppo delle risorse umane.

La formazione costituisce inoltre una leva strategica per l’organizzazione, soprattutto nella fase di cambiamento che l’Ateneo sta attraversando, in un’ottica di generale sviluppo e miglioramento del ruolo del singolo e della performance dell’intera organizzazione; l’obiettivo è rafforzare le competenze esistenti, valorizzare le aspettative e le motivazioni di ciascuno e sviluppare nuovi profili professionali.

In questa prospettiva, l’Accordo firmato, ed il relativo Piano triennale, intendono ottimizzare i benefici e i risultati della formazione attraverso un sistema fondato su un vero e proprio Patto Formativo tra Amministrazione e Personale tecnico e amministrativo, che prevede la pianificazione delle attività per i collaboratori e la predisposizione di una Dote Formativa Individuale (DFI).

Anche per il triennio 2017/2019 la DFI ammonta a 90 ore, di cui almeno il 70% dovrà essere utilizzato per corsi finalizzati alla crescita professionale nel ruolo attualmente ricoperto all’interno dell’Ateneo; fino al 30% potrà essere destinato allo sviluppo di competenze diversificate e finalizzate ad un riorientamento professionale all’interno dell’Ateneo.

Il Piano formativo triennale 2017/2019 si articola in 8 percorsi formativi:

  • Percorsi manageriali e di comportamento organizzativo a supporto del cambiamento;
  • Percorsi giuridico – amministrativi;
  • Percorsi di aggiornamento tecnico in ambito edilizio e giuridico;
  • Percorsi di aggiornamento in ambito di prevenzione, sicurezza e salute nei luoghi di lavoro (formazione obbligatoria);
  • Percorsi di aggiornamento in ambito tecnico – scientifico;
  • Percorsi di aggiornamento in ambito informatico e multimediale;
  • Percorsi di aggiornamento in ambito bibliotecario;
  • Percorsi di aggiornamento linguistico.

La procedura di compilazione e invio della Dote Formativa Individuale (DFI) è interamente e esclusivamente telematica e prevede l’utilizzo di un’applicazione informatica.

La procedura si articola in 3 fasi:

  • il dipendente accede con le proprie credenziali di Ateneo alla procedura on line per l’inserimento di richieste corsi;
  • il responsabile di struttura valuterà e provvederà a validare le richieste inserite;
  • la Formazione di Ateneo analizzerà la coerenza delle richieste con il Piano Formativo e le competenze possedute  e provvederà alla validazione finale.

Le informazioni dettagliate relative ai singoli corsi, utili per la predisposizione della DFI, sono disponibili nel Catalogo dei Corsi.

Una volta che il dipendente avrà inserito la DFI nell'apposita piattaforma on-line, e che sarà validata dal proprio responsabile, l’Ufficio Formazione Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane provvederà a convocare il personale per la partecipazione ai corsi previsti nel piano.

Nel caso in cui, non ci si dovesse presentare alla convocazione, l’Ufficio Formazione provvederà a riconvocare gli assenti giustificati con comunicazione scritta e per conoscenza al responsabile, massimo due volte (compatibilmente con le edizioni in programma), superate le quali è prevista l’esclusione alle edizioni successive del corso.

Verranno considerate assenze giustificate quelle per malattie, visite mediche, ferie già autorizzate e impegni istituzionali.

È preferibile non sovrapporre la partecipazione ai corsi del Piano di Formazione con corsi extra-catalogo poiché la mancata partecipazione ai primi sarebbe considerata assenza non giustificata.

Per informazioni dettagliate per quanto concerne la predisposizione della DFI attraverso la piattaforma on-line , consultare il Manuale Personale o il Manuale per il Responsabile di Struttura.

Per ulteriori informazioni o per richiedere a posteriori, modifiche alla propria dote formativa, contattare l’Ufficio Formazione, inviando una e-mail all’indirizzo: patto.formativo@unimi.it , tale procedura dovrà essere seguita anche dai responsabili per autorizzare le modifiche richieste dai propri collaboratori.