Emergenza Coronavirus: tutte le informazioni per il personale

Consulenza psicologica Psicologia per la qualità della vita organizzativa

Grazie a Psi@work, il servizio di consulenza psicologica per la qualità della vita organizzativa, il personale tecnico, amministrativo e bibliotecario di Ateneo che vive situazioni di difficoltà sul luogo di lavoro può oggi contare su uno spazio di ascolto protetto in cui analizzare, comprendere e cercare soluzioni al proprio disagio, a partire da competenze e risorse personali.

Riferimento per i percorsi di ascolto, sostegno e consulenza psicologica è la dottoressa Paola Ragazzoni, psicologa e psicoterapeuta, che opera nel massimo rispetto della tutela della privacy e dei principi deontologici della professione psicologica.

In cosa consiste il servizio

Il servizio è completamente gratuito e consiste in massimo di 3 incontri -eventualmente rinnovabili - della durata di 50 minuti ciascuno.

Gli incontri sono da concordare con la dottoressa Ragazzoni in base alle diverse situazioni, ma in linea generale si tengono:

  • mercoledì, ore 10-15
    presso lo spazio dedicato in via Santa Sofia 11
  • venerdì, ore 12-17
    online su Teams, Skype o eventuali altre piattaforme

Per chiedere un appuntamento:

  • inviare una e-mail a: ragazzoni.psiatwork@unimi.it
  • o telefonare al numero 3341040121. La dottoressa risponde tutti i venerdì dalle ore 8 alle 10.
     

Come si svolge il percorso

La finalità dei colloqui è quella di condividere, analizzare e trovare soluzioni alle situazioni presentate, agendo sulle risorse e sui punti di forza dell’individuo, attraverso un percorso che prevede:

  • accoglienza di chi desidera comprendere meglio e analizzare con un professionista psicologo difficoltà riconducibili all’ambiente di lavoro e alla conciliazione vita lavoro o disagi che incidono sulla qualità della vita lavorativa
  • supporto nell’analisi delle difficoltà per individuare le possibili cause e le principali risorse personali a disposizione
  • confronto, per trovare, in modo condiviso, soluzioni personali per superare o gestire al meglio la situazione percepita come critica.

Perché rivolgersi a Psi@work

Sono molte le situazioni di disagio nella quale ci si può trovare nella propria vita lavorativa, tra le più comuni ci sono:

  • difficoltà nella comunicazione e nei rapporti interpersonali
  • difficoltà personali nella gestione dei collaboratori di cui si è responsabili (difficoltà comunicative, di relazione, situazioni di criticità)
  • difficoltà nel trovare un equilibrio tra vita privata e vita lavorativa (gestione tempi, spazi, mansioni)
  • momenti di demotivazione, confusione e disorientamento rispetto al proprio ruolo e alla propria carriera
  • difficoltà personali che interferiscono con l’attività professionale (ansia e depressione, rabbia, insofferenza)
  • cambiamenti difficili da gestire (rientri dopo maternità o malattia, ritorno al lavoro post Covid-19, cambiamenti di ruolo, avanzamenti di carriera).

Come giustificare la fruizione del servizio

La durata dei colloqui è considerata effettivo servizio se si decide di fruirne in orario di lavoro. In questo caso la giustificazione riguarda:

  • uscite e entrate da timbrare sia nella propria struttura che nella sede dei colloqui, se l’incontro si svolge in presenza. Il tempo di percorrenza va giustificato con il permesso n. 37 “Collab. c/o altre strutture universitarie”, specificando nelle note “Incontro presso la DRU”
  • la rendicontazione da indicare come "riunione con DRU" se si è in smart working e l’incontro si svolge online. Non bisogna invece inserire alcun permesso se l’incontro online si tiene mentre si è in presenza nella propria sede di servizio.

Si può anche decidere di giustificare l’assenza dal servizio con i propri permessi personali, riposo, esigenze personali, motivi personali.