Emergenza Coronavirus: tutte le informazioni per il personale

Da un'idea a un percorso imprenditoriale

L'Università degli Studi di Milano, attraverso lo strumento della Spin-Off universitaria, favorisce l'avvio di iniziative imprenditoriali ad elevato contenuto innovativo, sostenendone i progetti di applicazione dei risultati della ricerca scientifica universitaria. Per iniziative imprenditoriali si intendono società per azioni e/o società a responsabilità limitata che abbiano come scopo lo sviluppo di nuovi prodotti, servizi o processi produttivi mediante l’utilizzo imprenditoriale delle competenze, delle conoscenze e dei risultati delle attività istituzionali.

Le Spin-Off universitarie sono aziende che nascono da un docente o un gruppo di ricerca all’interno dell’Università e ne valorizzano l’esperienza e il know-how maturati nell’ambiente accademico. L’Ateneo può essere coinvolto nella quota societaria oppure figurare solo come istituzione d’appoggio.

I passaggi per creare una Spin-Off universitaria

Contattare l’Ufficio Imprenditorialità e Spin-Off
Per presentare una proposta di Spin-Off è necessario contattare l’Ufficio Imprenditorialità e Spin-Off per organizzare un primo incontro finalizzato a:

  • focalizzare l’idea imprenditoriale, analizzare gli aspetti da approfondire e capire come impostare la proposta di Spin-Off compilando gli appositi moduli
  • conoscere le fasi della proceduta di accreditamento previste dal Regolamento di Ateneo in materia. 

Il primo passo da compiere è fare qualche valutazione preliminare su quanto l’invenzione o la competenza alla base della Spin-Off sia adatta ad essere messa sul mercato, provando a rispondere ad alcune semplici domande:

  • Chi sono i miei clienti?
  • Quale bisogno o problema risolve?
  • Come questo bisogno o problema è risolto attualmente?
  • Perché la mia soluzione è migliore di quelle già esistenti?
  • Qual è la mia idea imprenditoriale in numeri e che andamento mi aspetto della mia azienda nei prossimi tre anni?

La DIVCO, e nello specifico l’Ufficio Imprenditorialità e Spin-Off, assiste i docenti e i ricercatori dell’Università già da queste prime fasi preparatorie, per poter impostare sin da subito il percorso imprenditoriale più adatto e capire se la strada della Spin-Off sia quella più percorribile.

 

Compilazione della modulistica per richiesta Spin-Off da inoltrare al Dipartimento di afferenza
Primo passo fondamentale, successivo alla consapevolezza che il progetto possa esser portato avanti, è quello di informare il proprio Dipartimento ed ottenere il via libera per la costituzione della Spin-Off.

Per fare ciò è necessario compilare la domanda in cui si forniscono le informazioni “generali” della propria idea di impresa al Dipartimento che, constatato che non vi siano dei conflitti di interesse, potrà dare il via libera al primo Consiglio utile.

 

Compilazione della modulistica per richiesta Spin-Off in Commissione Brevetti e Spin-Off
Il passo successivo, ottenuto il benestare dal proprio Dipartimento, è quello di presentare la richiesta alla Commissione Brevetti e Spin-Off. Si tratta di compilare apposita modulistica che, in sostanza, contiene gli elementi di un Business Plan.

Oltre al documento da presentare alla Commissione (almeno una settimana prima della seduta), vi è la possibilità di preparare un pitch (10 min. circa) in cui un membro del team potrà presentare direttamente il progetto e rispondere ad eventuali domande della Commissione.

 

Passaggio agli organi: Senato Accademico e Consiglio di Amministrazione
Di questo se ne occupa in autonomia l’Ufficio Imprenditorialità e Spin-Off senza che il proponente debba fare ulteriori azioni.

Il progetto di Spin-Off ed il relativo Business Plan dovranno essere presentati, dopo l’approvazione della Commissione Brevetti e Spin-Off, al Senato Accademico ed infine al Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo che potrà dare definitivo parere favorevole o richiedere ulteriori integrazioni.

 

Costituzione della società
Ottenuta l’approvazione finale del Consiglio di Amministrazione, e quindi la concessione del sostegno dell’Ateneo alla Spin-Off, il proponente/i può/possono creare la società (Società per Azioni o Società a Responsabilità Limitata) e sottoscrivere la convenzione per l’utilizzo del logo Spin-off e del nome dell’Ateneo e, eventualmente, quella per l’utilizzo di spazi all’interno dell’Università.