MSCA - Doctoral Networks (DN) 2022 scadenza 15 novembre 2022

Il Bando Marie Sklodowska-Curie Doctoral Networks – MSCA-DN 2022 si chiuderà il giorno 15 novembre 2022 alle ore 17.00.

Il bando MSCA-DN finanzia network per la formazione e la mobilità dei dottorandi (doctoral candidates) attraverso un approccio bottom-up, che prevede la possibilità di presentare proposte su qualsiasi argomento e in tutte le discipline.

Gli Enti partecipanti possono presentare proposte che prevedano lo sviluppo di percorsi dottorali a beneficio dei dottorandi, con l’obiettivo di promuovere la collaborazione internazionale, multidisciplinare e inter-settoriale in Europa.

Il bando comprende al proprio interno tre tipologie di azioni che prevedono la costituzione di partenariati di enti in Europa (minimo tre enti/beneficiary di tre Paesi diversi, di cui almeno un ente/beneficiary in un paese membro):

  1. Doctoral Networks (DN): prevedono l’arruolamento di candidati all’interno di un programma di dottorato e di un progetto di ricerca congiunto;
  2. Industrial Doctorates (DN-ID): richiedono obbligatoriamente il coinvolgimento di enti non accademici;
  3. Joint Doctorates (DN- JD): promuovono la creazione di percorsi di dottorato congiunti, che portino al conseguimento di titoli doppi o multipli, riconosciuti in almeno due Stati Membri dell’UE o Associated Countries.

Per tutte e tre queste azioni, gli enti possono partecipare al bando secondo due modalità:

  • Beneficiary:
    si tratta di enti partecipanti a tutti gli effetti al partenariato e che, in caso di finanziamento, firmano il contratto con la Commissione Europea e ricevono il relativo finanziamento, assumendosi tutti gli impegni relativi in termini di formazione e ricerca. 
    Gli enti Beneficiary sono responsabili dell’implementazione del progetto e delle attività di training e di formazione e di conseguenza reclutano, ospitano, immatricolano, formano, supervisionano ed erogano lo stipendio (Borsa Marie Curie) ai dottorandi reclutati sul progetto. 
    Tutte le spese sono coperte dal finanziamento della Commissione Europea.
    L’Università degli Studi di Milano, per sua natura, svolge sempre il ruolo di Beneficiary. 
     
  • Associated Partner: 
    La partecipazione di questi enti non è obbligatoria all’interno dei partenariati, ma utile per l’implementazione delle attività di training e secondment. Gli Associated Partner non firmano il contratto con la Commissione Europea e non ricevono fondi dalla Commissione Europea, ma devono impegnarsi per iscritto a collaborare, firmando già in fase di proposta una lettera di intenti. Il loro compito è di collaborare all’organizzazione e realizzazione delle attività di formazione dottorandi reclutati sul progetto e/o di ospitarli, eventualmente, per attività di secondment. 
    Per coprire i costi delle attività, in caso di vincita del progetto, gli Associated Partner possono sottoscrivere accordi bilaterali con gli enti Beneficiari e ricevere direttamente da loro dei fondi.

Tutte e tre le azioni prevedono due regole fondamentali:

  1. Mobility Rule: il candidato non deve aver risieduto o svolto la propria attività nel paese dell’istituzione beneficiaria per più di 12 mesi nei 36 mesi immediatamente precedenti la scadenza della call
  2. 40% Rule: all’interno del partenariato, non più del 40% del budget totale può essere assegnato a beneficiari dello stesso Paese o ad un’unica organizzazione internazionale di ricerca europea o ad altra organizzazione internazionale di ricerca.

DOCUMENTI UTILI:

ATTENZIONE:
I progetti MSCA-DN non riguardano solo la ricerca, ma hanno un forte impatto anche sulla didattica e sul rilascio legale dei titoli di studio di dottorato.
È necessario interfacciarsi, pertanto, con ampio anticipo con i collegi di dottorato interessati e con gli uffici competenti, così da costruire, già in fase di progettazione, proposte che siano sostenibili sia dal punto di vista della didattica, sia della ricerca.
Si ricorda, in particolare, che l'Università degli Studi di Milano, in qualità di ente accademico di alta formazione che rilascia il titolo di “Dottore di ricerca”, nei progetti MSCA-DN svolge sempre il ruolo di Beneficiary.
Per gli stessi motivi, l'Università degli Studi di Milano può immatricolare e rilasciare titoli di dottorato soltanto ai propri dottorandi che recluterà sul progetto e non può impegnarsi nel rilascio di titoli ai dottorandi reclutati da enti non accademici presenti nel partenariato (sia italiani che stranieri).

Contatti

a) per il supporto in fase di progettazione in risposta al bando MSCA DN

AZIONI 1 e 2 (DN e DN-ID)

Settore Progettazione della Ricerca | Direzione Servizi per la ricerca
- per dipartimenti LS
Life Sciences Grant Office
E-mail: officina.ls@unimi.it

​Grant Office Physical Sciences and Engineering & Social Sciences and Humanities 
E-mail: officina.pesh@unimi.it

- per dipartimenti PE

- per dipartimenti SSH

AZIONE 3 (EJD) (che prevede il rilascio del titolo di dottorato congiunto o doppio)

Ufficio Accordi e progetti internazionali per la didattica e la formazione

b) per informazioni sui dottorati dell’Università degli Studi di Milano

Settore Formazione di Terzo Livello e Formazione Permanente Continua