Emergenza Coronavirus: tutte le informazioni per il personale tecnico, amministrativo e bibliotecario

Carta laStatale

Con l'avvio del progetto "Carta LaStatale", tutto il personale riceve un nuovo badge d'Ateneo da utilizzare per l’ingresso nelle strutture dotate di varchi. 

Per il rilascio del badge è necessario accedere alla procedura con le credenziali d'Ateneo, prendendo visione dell’informativa Privacy e inserendo le informazioni richieste (foto tessera, documento identificativo, etc.)

Per maggiori dettagli sul caricamento dati è disponibile una breve guida esplicativa.

 

Caratteristiche del nuovo badge

La tessera badge Carta LaStatale è erogata dall’Istituto bancario Intesa San Paolo SpA, che svolge attualmente il ruolo di cassiere dell’Ateneo.

I dati personali, che saranno comunicati alla banca per l'emissione del carta, sono:

  1. nome
  2. cognome
  3. codice fiscale
  4. numero di telefono cellulare
  5. fotografia.

I dati richiesti, secondo quanto previsto da normativa vigente, dovranno essere accompagnati da copia del documento identificativo.

In qualità di cassiere dell’Ateneo per il pagamento delle retribuzioni, la banca è già in possesso dei primi tre dati personali richiesti. Il numero del telefono cellulare viene richiesto esclusivamente per l’invio dell’SMS per la notifica del codice OTP, necessario all’attivazione della tessera.

Essendo una carta rilasciata dalla banca, il badge può potenzialmente essere attivato anche per servizi commerciali, che l’Ateneo non ha però chiesto.

Senza specifica adesione del dipendente non è previsto alcun trattamento dei dati ai fini commerciali. L’IBAN presente sulla tessera non è infatti attivo, lo si può attivare solo se si decide di aderire alle iniziative commerciali della banca:

  • recandosi personalmente presso l’Istituto bancario
  • mettendo a disposizione della banca ulteriori dati personali, per un utilizzo diverso da quello richiesto dall’Ateneo per l’emissione del badge
  • sottoscrivendo un modulo apposito per le disposizioni sulla privacy.

Tecnologia utilizzata

Il nuovo badge Carta LaStatale usa tecnologia RFID passiva di prossimità e viene letta quando, grazie ad un segnale radio emesso da un lettore, il chip viene attivato e trasmette le informazioni contenute.

Inizio pagina

Utilizzo della carta per i diversi soggetti fruitori

La tessera è utilizzata dal personale dell’Ateneo per accedere agli spazi per i quali è richiesto un maggiore controllo di sicurezza.

Per il personale docente, assegnisti e dottorandi

Il badge emesso non ha in alcun modo finalità di controllo delle presenze, ma serve solo per consentire l’accesso agli spazi a regime controllato, secondo livelli autorizzativi che consentono di monitorare e gestire il rispetto delle condizioni di sicurezza previste dalle norme di legge e dai Protocolli d’Ateneo.

Durante lo stato di emergenza sanitaria l’utilizzo del badge può essere finalizzato a consentire ai Direttori di Dipartimento di ricostruire i flussi di ingresso e uscita per il tracciamento dei contatti e per le dovute comunicazioni alle Autorità competenti.

Per il personale TAB

L’utilizzo del badge è necessario per la rilevazione della presenza in servizio attraverso gli appositi terminali e garantisce il rispetto dei livelli di sicurezza come descritti al paragrafo precedente.

Altre categorie di personale

Per le altre categorie di personale come borsisti, collaboratori esterni e frequentatori saranno resi disponibili badge provvisori, in base alle necessità di frequenza degli spazi universitari. Le finalità rimangono quelle legate alla sicurezza descritte nel paragrafo “Per il personale docente, assegnisti e i dottorandi”.

____

Ulteriori informazioni sulle caratteristiche della Carta LaStatale sono contenute nella Circolare del Direttore Generale n. 16/2021 del 18/03/2021.

Fino al rilascio dei nuovi badge, è sempre possibile richiedere il tesserino attualmente in uso inviando una comunicazione all'indirizzo mail ufficio.acquisti@unimi.it.

Per richieste di supporto scrivere a badge@unimi.it.

Inizio pagina