Emergenza Coronavirus: tutte le informazioni per il personale

Linea 4 - Misure per favorire l'arrivo tramite chiamata degli scienziati e degli studiosi più competitivi

L’Università degli Studi di Milano (La Statale), nell’ambito del Piano di Sostegno alla Ricerca (PSR) 2020 e in coerenza con il Piano Strategico di Ateneo 2020-2022, ha approvato per il 2020 (Senato Accademico del 16 giugno 2020 e CDA del 30 giugno 2020) lo stanziamento di 500.000,00 euro per una linea sperimentale di finanziamento per favorire l’arrivo tramite chiamata diretta di scienziate/i e studiose/i competitive/i a beneficio di tutto l’Ateneo.

Le trattative per il trasferimento di scienziate/i e studiose/i, sia nel caso di chiamata dall’estero, sia nel caso di chiamate ERC da altro ente nazionale, riguardano numerosi aspetti e hanno una durata variabile di 12/36 mesi, dai primi contatti con il/la Principal Investigator (PI), fino allo spostamento definitivo del PI, del suo eventuale team, degli eventuali finanziamenti di ricerca e degli eventuali laboratori.

Per facilitare la risoluzione delle varie complessità legate agli spostamenti delle attività di ricerca, coprirne i relativi costi e competere con strumenti adeguati con altri enti sul territorio nazionale ed europeo in termini di capacità di attrazione degli scienziati, il Senato e il CDA hanno accordato di assegnare dei fondi di ricerca in modalità “a sportello” (i.e. fino ad esaurimento fondi) e con cifre negoziabili a seconda della tipologia di situazione, nei limiti del budget indicati da questa linea, alle seguenti figure:

  1. Scienziate/i e studiose/i italiane/i e straniere/i che siano titolari di un progetto ERC e che intendano spostarlo presso La Statale tramite la portability e che prendano servizio presso la Statale (negli anni 2019 e 2020) con chiamata diretta, trasferendosi presso le sedi/spazi di proprietà UNIMI;
  2. Vincitori/vincitrici del Bando Rita Levi Montalcini del MUR che in fase di proposta abbiamo scelto La Statale come Host Institution e che, in caso di vincita, prendano servizio (negli anni 2019 e 2020) presso la Statale con chiamata diretta da RTDB con finanziamento del progetto Rita Levi Montalcini stesso;
  3. Scienziate/i e studiose/i di chiara fama che decidano di trasferirsi con i loro laboratori presso le sedi/spazi di proprietà della Statale concorrendo allo sviluppo della didattica e della ricerca di ampio respiro a beneficio di tutto l’Ateneo e che vengano chiamati (prendendo servizio nel 2020) nel ruolo di professore con i punti organico riservati a posizioni premiali a beneficio di tutto l’Ateneo (cosiddetto “borsino del Rettore” approvato dal CDA del 14 e 29 ottobre 2019):
  4. Scienziate/i e studiose/i che si trovino all’estero ritenute/i di alto valore strategico che decidano di trasferirsi con i loro laboratori presso le sedi/spazi di proprietà della Statale concorrendo allo sviluppo della didattica e della ricerca di ampio respiro a beneficio di tutto l’Ateneo e che vengano chiamati nel ruolo di professore (prendendo servizio nel 2020) con i punti organico riservati a posizioni premiali a beneficio di tutto l’Ateneo (cosiddetto “borsino del Rettore” approvato dal CDA del 14 e 29 ottobre 2019).

Il Senato Accademico e il CDA hanno dato mandato al Prorettore Vicario con delega alla Ricerca e Innovazione, sentito il Rettore e il Direttore di Dipartimento che accoglierà il/la PI, di negoziare cifre e dettagli sull’utilizzo del finanziamento coerentemente con le specificità della situazione e con il Piano Strategico dell’Ateneo e con il Piano Strategico del Dipartimento.

Soggetti ammissibili e cifre assegnabili

I fondi di ricerca in modalità “a sportello” (fino ad esaurimento fondi) saranno oggetto di negoziazione tra gli interessati e la Governance dell’Ateneo (Rettore, Prorettore Vicario con delega alla Ricerca e Innovazione e Direttore del Dipartimento che ospiterà il/la PI) e saranno assegnati secondo i seguenti importi:

  1. Scienziate/i e studiose/i italiane/i e straniere/i (PI) che siano titolari di un progetto ERC e che intendano spostarlo presso La Statale tramite la portability e che abbiano preso servizio negli anni 2019 e 2020 presso la Statale con chiamata diretta, trasferendosi presso le sedi/spazi di proprietà UNIMI (fino ad un massimo di 50.000,00);
  2. Vincitori/vincitrici del Bando Rita Levi Montalcini del MUR (PI) che in fase di proposta abbiamo scelto La Statale come Host Institution e che in caso di vincita abbiano preso servizio negli anni 2019 e 2020 presso la Statale con chiamata diretta da RTDB con finanziamento del progetto Montalcini stesso (fino ad un massimo di 15.000,00);
  3. Scienziate/i e studiose/i di chiara fama (PI) che decidano di trasferirsi con i loro laboratori presso le sedi della Statale concorrendo allo sviluppo della didattica e della ricerca di ampio respiro a beneficio di tutto l’Ateneo e che vengano chiamate/i nel ruolo di professore con i punti organico riservati a posizioni premiali a beneficio di tutto l’Ateneo (chiamati con il cosiddetto borsino del Rettore approvato dal CDA del 14 e 29 ottobre 2019) (fino ad un massimo di 250.000,00);
  4. Scienziate/i e studiose/i (PI) che si trovino all’estero ritenuti di alto valore strategico che decidano di trasferirsi con i loro laboratori presso le sedi della Statale concorrendo allo sviluppo della didattica e della ricerca di ampio respiro a beneficio di tutto l’Ateneo e che vengano chiamati nel ruolo di professore con i punti organico riservati a posizioni premiali a beneficio di tutto l’Ateneo (chiamati con il cosiddetto borsino del Rettore approvato dal CDA del 14 e 29 ottobre 2019) (fino ad un massimo di 250.000,00).

 

NON SONO AMMISSIBILI ai fini della Linea 4 del PSR 2020:

  • PI che non prevedano la portability (spostamento) dell’ERC presso l’Università degli Studi di Milano come Host Institution (ente coordinatore);
  • PI che abbiano vinto un Bando Rita Levi Montalcini, ma non prevedano l’Università degli Studi di Milano come Host Institution; 
  • PI ERC e Montalcini che prendano servizio presso l’Università degli Studi di Milano in anni solari diversi dal 2019 e dal 2020; 
  • PI la cui chiamata diretta non sia avvenuta sul cosiddetto borsino del Rettore a beneficio di tutto l’Ateneo (come da CDA del 14 e 29 ottobre 2019); 
  • PI che rientrino nel cosiddetto borsino del Rettore, ma che prendano servizio presso l’Università degli Studi di Milano in anni solari diversi dal 2020.
Inizio pagina

Modalità di presentazione e tempistiche

Fino al 30 novembre 2020 le interessate e gli interessati ammissibili dovranno formulare apposita richiesta presentando un progetto ad hoc e un piano di utilizzo del finanziamento utilizzando esclusivamente il template predisposto dalla Direzione Servizi per la Ricerca e dal Prorettore Vicario con delega alla Ricerca e Innovazione.

Il template dovrà essere compilato in tutti i punti, firmato, trasformato in pdf e inviato via email ai seguenti indirizzi di posta elettronica:

E in cc visibile

  • Direzione Servizi per la Ricerca – HelpDesk PSR consultazioni.ricerca@unimi.it
  • Direzione Servizi per la Ricerca – Ufficio Unitech unitech@unimi.it
  • Direttore di Dipartimento che ospiterà il PI (indirizzo email del Direttore di Dipartimento)
  • Responsabile Amministrativo del Dipartimento che ospiterà il PI (indirizzo email del Responsabile Amministrativo di Dipartimento)

Il Prorettore Vicario con delega alla Ricerca e Innovazione, sentito il Rettore e il Direttore di Dipartimento che accoglierà il PI, avrà il mandato di negoziare cifre e dettagli sull’utilizzo del finanziamento coerentemente con le specificità della situazione e con il Piano Strategico dell’Ateneo 2020-2022 e con il Piano Strategico del Dipartimento

La Linea 4 rimarrà aperta fino al 30 novembre 2020 in modalità "a sportello" (i.e. fino ad esaurimento dei fondi a disposizione). Qualora i fondi dovessero esaurirsi, ne sarà data pronta comunicazione su questa pagina dedicata.

Le procedure formali legate alla verifica dell’ammissibilità delle domande pervenute e l’assegnazione dei fondi saranno trattate in base all'ordine di arrivo.

Download

Template per la presentazione della domanda sulla Linea 4 del PSR 2020

Inizio pagina

Spese ammissibili

Il contributo d’Ateneo potrà essere utilizzato per:

  1. materiale di consumo per ricerca;
  2. partecipazioni a convegni e missioni,
  3. organizzazione di eventi e workshop con potenziali partner, anche a carattere internazionale;
  4. acquisto e/o cofinanziamento per l’acquisto di attrezzature di ricerca di base;
  5. spese per pubblicazioni anche in formato digitale in cui il destinatario del contributo abbia un ruolo di responsabilità;
  6. assegni di ricerca*, borse per giovani promettenti*, borse di dottorato*, ricercatori a tempo determinato lettera a)*;
  7. spese per lo spostamento dall’estero di laboratori.

* N.B.: le spese di personale vanno programmate con ampio anticipo d’intesa con gli uffici competenti e con il Dipartimento che ospiterà il PI. Si prega, in particolare, di prestare particolare attenzione ai seguenti punti:

  • le borse per giovani promettenti possono essere attivate solo se la provenienza della Linea 4 del PSR prevede l’utilizzo di fondi esterni (es. 5xmille). L’edizione 2020 della Linea 4 è finanziata con fondi di ateneo, quindi le borse per giovani promettenti non sono una spesa ammissibile per l’edizione 2020;
  • le borse di dottorato vanno programmate con ampio anticipo d’intesa con l’ufficio dottorati e con il collegio interessato e compatibilmente con i tempi di pubblicazione del bando di dottorato di Ateneo;
  • i posti da ricercatore a tempo determinato lettera a) vanno programmati con ampio anticipo d’intesa con gli uffici competenti e con i Dipartimenti interessati e compatibilmente con la programmazione didattica.

Non saranno, inoltre, ammissibili:

  • acquisto di arredi d’ufficio;
  • spese generali di funzionalità operativa e ambientale;
  • spese di pubblicità e rappresentanza;
  • spese per acquisto autovetture e funzionamento mezzi di trasporto;
  • spese per formazione;
  • spese per quote associative, escluse quelle strettamente funzionali alla partecipazione a convegni di utilità per i progetti di ricerca europei da presentare e per le pubblicazioni generate dalle attività finanziate dalla Linea 4 del PSR stesso;
  • spese per traduzioni e revisioni linguistiche, escluse quelle strettamente correlate alle pubblicazioni derivanti dalle attività finanziate dalla Linea 4 del PSR stesso.
Inizio pagina

Durata del finanziamento e adempimenti

Il contributo assegnato per la Linea 4 del PSR sarà erogato in una unica soluzione (100% della dotazione) e il progetto da realizzare avrà una durata di 24 mesi, dalla data di assegnazione, con possibilità di richiesta motivata di proroga di sei mesi.
I fondi potranno essere impegnati anche per una durata diversa (nel caso delle spese di durata superiore ai 24 mesi, come per esempio la eventuale spesa per una borsa di dottorato triennale o eventuali spese che prevedano gli ammortamenti).

Ogni 12 mesi, il/la PI, d’intesa con il Direttore e Responsabile Amministrativo di Dipartimento, dovrà inviare alla Direzione Servizi per la Ricerca e al Prorettore Vicario con delega alla Ricerca e Innovazione, in un template che sarà fornito ad hoc:

  1. dettagliata relazione finanziaria attestante tutti i costi sostenuti; 
  2. dettagliata relazione scientifica che illustri le attività svolte e relativi risultati (ad esempio pubblicazioni scientifiche, invenzioni, impatto, ecc). 

Nel caso in cui al termine dei 24 mesi le cifre spese (i.e. impegnate) e rendicontate siano inferiori alle cifre assegnate, le somme non utilizzate saranno recuperate dal bilancio di Ateneo.

L'apertura del CUP sarà a carico del Dipartimento.

Trattandosi di una chiamata diretta che prevede l’arrivo di un/una PI esterno/a, si ricorda a tutti/e gli/le interessati/e che, oltre alle regole e obiettivi specifici della Linea 4 del PSR, sarà necessario rispettare le principali regole e policy dell’Università degli Studi di Milano che prevedono, nel caso specifico della gestione di un finanziamento per la ricerca, l’interazione costante sia con la Direzione del Dipartimento, sia con la Segreteria Amministrativa del Dipartimento, sia con gli uffici competenti.

Da segnalare, solo a titolo esemplificativo, in particolare:

  1. le pubblicazioni esito di finanziamento dovranno essere collegate al finanziamento della Linea 4 del PSR e rese disponibili a tutti attraverso l'archivio AIR dopo un embargo massimo di 6 mesi (green open access) o direttamente attraverso la pubblicazione ad accesso aperto (gold open access). I dati prodotti durante l'attività di ricerca dovranno, inoltre, essere trattati in modalità FAIR come previsto dalla policy di ateneo su Research Data Management
  2. per eventuali implicazioni etiche del progetto ed eventuale coinvolgimento di animali ai fini sperimentali è necessario contattare con ampio anticipo la Segreteria Tecnica del Comitato Etico(comitato.etico@unimi.it) e la Segreteria Tecnica dell’Organismo preposto al Benessere degli Animali (OPBA) (segreteria.opba@unimi.it);
  3. per tutto quanto relativo alla tutela dei risultati potenzialmente innovativi del Progetto, così come per questioni legate allo scambio di materiali e/o informazioni riservate, il riferimento è l’Ufficio Proprietà Intellettuale della Direzione Innovazione e Valorizzazione delle Conoscenze (tto@unimi.it).
Inizio pagina

Helpdesk

Per informazioni e assistenza, contattare via e-mail:

ricerca@unimi.it

unitech@unimi.it

Inizio pagina