Emergenza Coronavirus: tutte le informazioni per il personale

Piano di Sostegno alla Ricerca

Presentazione e obiettivi

Promuovere la ricerca con un investimento molto importante - in termini di finanziamenti e attraverso attività trasversali a supporto di professori e ricercatori - per concorrere al meglio ai bandi dei programmi italiani e internazionali è l'obiettivo del Piano di Sostegno alla Ricerca.

In un contesto in cui il reperimento di finanziamenti per la ricerca risulta sempre più difficile, l'Università degli Studi di Milano si impegna - sia con finanziamenti che con misure integrate - a supportare i propri professori e ricercatori nella loro attività di ricerca e di reperimento fondi.

A partire dal 2014 con un primo esperimento pilota (Piano Sviluppo UNIMI 2014) e poi a partire dal 2015 in modo strutturale (Piano di Sostegno alla Ricerca 2015-2017), l'Università degli Studi di Milano, previo approfondimento di Senato, CDA, Prorettori e uffici competenti e coerentemente con i Piani Strategici di Ateneo, ha promosso annualmente delle misure di finanziamento alla ricerca, sperimentando varie iniziative e introducendo in alcuni casi novità.

RINNOVO ANNO 2021

Per quanto riguarda l'anno 2021, il Senato Accademico e il Consiglio di Amministrazione nel mese di maggio hanno approvato le misure per il 2021, rinnovando con alcune novità  le Linee attive e/o attivate nel 2020, fatta eccezione per la Linea 5 che viene disattivata e introducendo una nuova Linea.

Tutte le Linee presentano, comunque, aspetti innovativi rispetto al passato e hanno tempistiche di avvio differenti e coerenti con la effettiva possibile realizzazione delle attività.

In particolare le Linee approvate sono le seguenti:

  • Linea 1: “Transition Grant – Horizon 2020, primi bandi di Horizon Europe e altri bandi di ricerca della nuova programmazione 2021-2027” (rinnovo con novità)
    (avviata nel secondo semestre del 2021) 
    Il bando è stato prorogato per il 2021, in modo da consentire di presentare domanda a coloro che abbiano partecipato agli ultimi bandi di Horizon 2020 e i cui risultati siano stati resi noti a fine 2020 o nel primo semestre 2021 ed è stato esteso in via eccezionale a chi avrà ricevuto i risultati di Horizon Europe e/o di altri programmi europei di finanziamento alla ricerca del settennio 2021-2027.
  • Linea 2: Dotazione annuale per attività istituzionali (rinnovo con novità)
    (avviata a fine 2021 per l’assegnazione del finanziamento ad inizio 2022) 
    ​La dotazione sarà assegnata in base ai professori e ai ricercatori attivi, con un bonus sia per i Dipartimenti che nel 2021 abbiano avuto (interni e/o attratti dall’esterno) vincitori di progetti ERC, Rita Levi Montalcini e Marie Skłodowska-Curie Individual Fellowships (novità 2021), sia per i Dipartimenti che sempre nel 2021 abbiano attratto scienziati con chiamata diretta attraverso l’utilizzo dei punti organico riservati a posizioni premiali a beneficio di tutto l’Ateneo.
  • Linea 3: Bando Straordinario per progetti Interdipartimentali (SEED) – SEAL OF EXCELLENCE (sostituita)
    (finanziata nel 2019 e nel 2020, nel 2021 viene sostituita con la linea 6) 
  • Linea 4: Misure per favorire l’arrivo tramite chiamata degli scienziati e degli studiosi più competitivi (rinnovo)
    (avviata nel secondo semestre del 2021) 
    La Linea è stata attivata in via sperimentale nel 2020 per favorire l’arrivo tramite chiamata diretta di scienziati e studiosi competitivi, attraverso l’utilizzo dei punti organico riservati a posizioni premiali a beneficio di tutto l’Ateneo. 
    La Linea di finanziamento ha lo scopo di facilitare la risoluzione delle varie complessità legate agli spostamenti, coprirne i relativi costi e competere, con strumenti adeguati, con altri enti sul territorio nazionale ed europeo in termini di capacità di attrazione dei talenti.
  • Linea 5: Transition Grant – PRIN 2017 coordinati (chiusa)
    (Linea attivata eccezionalmente per il 2020 e una tantum) 
  • Linea 6: Grandi Sfide di Ateneo-GSA (novità)
    (avviata nel primo semestre 2021)
    La linea è destinata a fornire un budget per l’avvio delle attività dei progetti speciali individuati nell’ambito delle linee di indirizzo del PNRR attraverso l’Avviso per la redazione dei progetti relativi alle Grandi Sfide (GSA).