Emergenza Coronavirus: tutte le informazioni per il personale

Personale e attività

Recapiti e competenze del personale della Direzione Sicurezza, Sostenibilità e Ambiente

Responsabile: Dott. Ing. Giovannino Messina
Telefono: 02503.13460/85
Fax: 02503.13486
Indirizzo e-mail: direzione.sicurezza@unimi.it

Sede Via Santa Sofia, 9 - 20122 Milano

Prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro

ATTIVITA' DELLA DIREZIONE

 

 

UFFICIO IGIENE E SICUREZZA

Principali aree di responsabilità

  • Valutare i rischi in tutti gli ambienti di lavoro dell’Ateneo, compresa la valutazione dello stress lavoro correlato, nonché gli eventuali danni e gli interventi correttivi da realizzarsi per l’eliminazione o la riduzione dei rischi;
  • Assicurare la predisposizione e l’aggiornamento dei piani di emergenza in tutte le strutture dell’Ateneo ed espletare le prove di evacuazione, indicare le prescrizioni per la progettazione delle misure antincendio e degli spazi universitari destinati a rischi specifici;
  • Assistere e coadiuvare le squadre di emergenza ed eventuali tecnici esterni durante lo svolgimento delle prove di evacuazione, nonché verificare i verbali emessi a seguito dell’espletamento delle prove, approntando le necessarie eventuali misure correttive;
  • Supportare le strutture per la realizzazione delle misure di sicurezza per tutte le attività esterne effettuate dalle strutture per la verifica delle condizioni di igiene ambientale;
  • Assicurare la redazione e/o aggiornamento dei documenti di valutazione dei rischi (DVR), e redazione e/o aggiornamento dei piani di emergenza;
  • Supportare le strutture nella compilazione del DUVRI (Documento Unico Valutazione Rischi Interferenze) per lavori, servizi e forniture esterne, nonché fornire supporto nelle gare d’appalto indette dall’Amministrazione;
  • Predisporre le autorizzazioni all’uso di spazi dell’Ateneo in occasione di eventi rivolti all’esterno, quali mostre, convegni, spettacoli, etc.

 



UFFICIO SOSTENIBILITA'

Principali aree di responsabilità

 

  • Aumentare l’impatto dell’Ateneo sui temi della sostenibilità declinandola a tutti i livelli e negli ambiti nei quali si esplica la sua missione istituzionale;
  • Ottimizzare i processi delle strutture nell’ottica di una migliore gestione delle risorse energetiche e idriche, nonché della tutela dell’ambiente promuovendo iniziative per la diffusione delle buone pratiche;
  • Promuovere, in accordo con il Settore Comunicazione Istituzionale, campagne di comunicazione mirate per il personale e per gli studenti al fine di incentivare le politiche di sostenibilità, quali la riduzione del consumo di plastica, di carta e di toner e l’approvvigionamento di prodotti biodegradabili e/o riciclabili;
  • Gestire, in collaborazione con l’Energy Manager, l’analisi delle performance ambientali ed efficientamento energetico delle strutture di Ateneo, nonché il monitoraggio della produzione dei rifiuti;
  • Gestire le unità locali produttrici e/o collettori di rifiuti speciali e radioattivi, nonché il servizio di smaltimento rifiuti;
  • Garantire il controllo della detenzione, utilizzo e manipolazione di materie radioattive e apparecchiature radiogene al fine di assicurare l’applicazione delle procedure protezionistiche previste e curare inoltre l’acquisto e utilizzo di alcoli, nonché verificare il corretto impiego degli organismi geneticamente modificati;
  • Gestire i rifiuti prodotti dall’Ateneo: rifiuti urbani, rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, radioattivi, rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (R.A.E.E.) e da raccolta differenziat.  Nella fattispecie, le azioni relative si declinano come di seguito:
    • supportare la predisposizione dei capitolati speciali d’appalto;
    • supportare le Unità Locali e le strutture universitarie, organizzando incontri informativi periodici con i relativi delegati;
    • verificare e provvedere alla liquidazione delle fatture;
    • predisporre la dichiarazione relativa ai rifiuti speciali pericolosi (M.U.D.);
    • effettuare sopralluoghi per la verifica delle corrette modalità di raccolta, confezionamento, stoccaggio e tracciamento dei rifiuti prodotti (inclusi i rifiuti da raccolta differenziata), secondo le vigenti normative;
    • effettuare sopralluoghi con i gestori comunali del servizio pubblico di raccolta;
    • coordinare gli interventi di smaltimento in collaborazione con le ditte esecutrici;
    • predisporre ed aggiornare il regolamento di Ateneo in materia;
    • creare e gestire le aree ecologiche;
  • Predisporre il Regolamento di Ateneo sul divieto di fumo e supportare le strutture per l’applicazione della normativa di riferimento e per l’affissione della cartellonistica relativa;
  • Predisporre le pratiche e la documentazione planimetrica per la notifica, detassazione o cessazione delle superfici dell’Ateneo ai fini del pagamento della Tassa Rifiuti (TARI) di tutti gli edifici a qualsiasi titolo in uso all’Ateneo;
  • Gestire l’attività di disinfestazione e sanificazione; nella fattispecie, le azioni relative si declinano come di seguito:
    • verificare lo stato di igiene negli edifici universitari;
    • supportare la struttura competente nella predisposizione dei capitolati speciali d’appalto;
    • effettuare sopralluoghi per la verifica della corretta esecuzione del servizio e per l’individuazione degli interventi correttivi o straordinari;
    • valutare gli interventi di sanificazione;
  • Gestire l’attività relativa ai microrganismi geneticamente modificati (MOGM); nella fattispecie, le azioni relative si declinano come di seguito:
    • effettuare i sopralluoghi e predisporre relazioni per l’autorizzazione all’impiego dei MOGM nei laboratori universitari;
    • predisporre la documentazione necessaria all’ottenimento delle autorizzazioni all’impiego di microrganismi geneticamente modificati di Classe 1, 2, 3 e 4;
  • Predisporre la documentazione necessaria per il rilascio delle licenze per l’utilizzo e la detenzione delle alcoli etilico, metilico, propilico ed isopropilico, inclusa la richiesta di esenzione d’accisa;
  • Gestire l’attività relativa alla detenzione, utilizzazione, manipolazione di materie radioattive e apparecchiature radiogene; nello specifico, le azioni relative si declinano come di seguito:
    • supportare gli esperti qualificati nei sopralluoghi presso le strutture universitarie, negli incontri informativi con il personale coinvolto, per gli adempimenti burocratico-amministrativi per la richiesta di nulla osta prefettizio per l'impiego di materie radioattive e/o apparecchiature radiogene e su quant'altro previsto dal D. Lgs. 230/95 e s.m.i.;
    • supportare gli esperti qualificati nella classificazione del personale radioesposto, ai fini della definizione delle idonee misure di protezione e dell’attivazione della sorveglianza sanitaria;
    • attuare secondo le prescrizioni degli esperti qualificati la corretta gestione dei rifiuti radioattivi a lungo e breve decadimento;
    • collaborare alla predisposizione e applicazione del Regolamento di Ateneo in materia.

 

 

UFFICIO CERTIFICAZIONI E VERIFICHE AMBIENTALI


Principali aree di responsabilità

 

  • Garantire un adeguato supporto alle strutture d’Ateneo per la gestione dei contratti di appalto in materia ambientale di qualsiasi importo (forniture, servizi, lavori), sia in fase di espletamento della procedura di gara, sia in fase di aggiudicazione che di esecuzione;
  • Supportare le strategie dell’Ateneo per il conseguimento degli obiettivi ambientali previsti dal piano di azione per la sostenibilità ambientale dei consumi nei settori della Pubblica Amministrazione (PAN GPP – Piano d’azione nazionale - Green Public Procurement), attraverso l’inserimento dei criteri ambientali minimi (CAM);
  • Supportare le strutture d’Ateneo per l’applicazione dei CAM, nelle varie fasi del processo di acquisto al fine di individuare la soluzione progettuale, il prodotto o il servizio migliore sotto il profilo ambientale (acquisti verdi);
  • Provvedere a diffondere uno strumento di politica ambientale volontario (GPP) con l’obiettivo di favorire un approccio in base al quale negli appalti siano ricercate soluzioni aventi il minore impatto sull’ambiente lungo l’intero ciclo di vita;
  • Supportare le strutture d’Ateneo per la verifica delle dichiarazioni ambientali di prodotto (DAP).


Altri Uffici e attività afferenti alla Direzione sono:
Ufficio Tutela Salute, Attività Gestionali e Sistema Qualità


Principali aree di responsabilità

 

  • Gestire il servizio di sorveglianza sanitaria tramite l’ambulatorio del medico competente e medico autorizzato di Ateneo, mediante gli accertamenti disposti dagli stessi nei confronti del personale esposto a rischi specifici, a rischio radiologico, a sostanze chimiche, biologiche, a rischio meccanico o da attrezzature munite di videoterminali;
  • Gestire, in collaborazione con la Direzione Risorse Umane, l’attività formativa sulla sicurezza, per il personale tecnico-amministrativo e bibliotecario (di seguito TAB), docente, studenti e personale ad esso equiparato ai sensi della normativa vigente, nonché pianificare e sviluppare il piano di formazione della sicurezza;
  • Garantire attraverso l’Ambulatorio del Medico Competente di Ateneo e del Medico Autorizzato, la sorveglianza sanitaria a tutti i lavoratori intesi ai fini della normativa di settore vigente;
  • Assicurare il coordinamento delle attività di riferimento con i medici competenti dell’Ateneo, con il Medico Autorizzato e con i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS), nonché partecipare alle consultazioni in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro e alla riunione periodica di cui alla normativa di settore vigente;
  • Garantire la tutela della maternità e delle lavoratrici madri, armonizzando le esigenze di prevenzione e protezione dei rischi e la gestione delle procedure tecnico-amministrative richieste dalle normative (istituto della flessibilità);
  • Gestire gli infortuni occorsi agli studenti, borsisti, dottorandi e specializzandi mediante l’inoltro della denuncia all’INAIL e alla compagnia assicuratrice, nonché curare l’intera procedura di liquidazione dei medesimi;
  • Attuare e coordinare tutte le attività amministrativo-gestionali correlate alla sicurezza (prove di evacuazione - inclusa la gestione della rete dei coordinatori per le emergenze - documenti di valutazione dei rischi (DVR), piani di emergenza, sorveglianza sanitaria), finalizzate all’adempimento degli obblighi, nonché pianificazione delle scadenze e effettuazione delle verifiche;
  • Gestire e coordinare le attività relative all’adozione del sistema di gestione qualità secondo la norma UNI EN ISO 9001:2015 e il sistema integrato di gestione aziendale di Qualità e Sicurezza con riferimento alla norma internazionale BS OHSAS 18001:07 (Occupational Health and Safety Assessment Series) - ISO 45001, che si concreta nelle fasi seguenti:
    • interfacciarsi con i ruoli presenti nella struttura per l’individuazione dei processi, delle sequenze e delle interazioni degli stessi;
    • elaborare e redigere la documentazione necessaria per descrivere il sistema di gestione qualità;
    • curare e aggiornare la relativa documentazione, del manuale delle procedure e della mappatura dei processi;
    • definire l’implementazione, il monitoraggio e il miglioramento del sistema di gestione;
    • pianificare e condurre le verifiche ispettive interne al fine di monitorare lo stato del sistema qualità e l’accertamento della conformità alle esigenze della norma ISO 9001:2015;
    • svolgimento di attività di formazione e informazione al personale della struttura;
    • predisporre analisi, progetti, proposte e incontri con referenti/operatori del settore interni ed esterni;
    • Gestire il budget assegnato annualmente alla struttura;
    • Collaborare con la Direzione ICT nella gestione della piattaforma informatica, per le esigenze del servizio di prevenzione e protezione;
    • Gestire la pagina web dedicata alla struttura;
    • Curare e aggiornare la carta dei servizi, monitorandone gli indicatori.

 

 

SPORTELLO DI DIREZIONE


Principali aree di responsabilità


Lo Sportello definisce il front-end direzionale rivolto agli utenti interni ed esterni all’Ateneo, alle cui istanze in merito ai servizi della Direzione è chiamato a rispondere, nel rispetto dei requisiti di qualità stabiliti dalla Direzione Generale. In particolare, all’ufficio competono le seguenti attività:

  • costante monitoraggio dei canali di relazione con il pubblico;
  • tempestivo feedback alle richieste opportunamente inoltrate dagli utenti e l’eventuale segnalazione circa gli uffici competenti e i responsabili del procedimento dell’istanza;
  • collaborazione con lo Sportello della Direzione Generale a fronte di problematiche sopraggiunte nel regolare funzionamento del servizio o ai fini del miglioramento delle procedure di sistema
Inizio pagina

Milano - via S. Sofia, 11 (Ambulatorio del Medico Competente)

Ambulatorio del Medico Competente

Coordinatore: Dott.ssa Maria Grazia Ricci

Medici Competenti  

Dott. Stefano Basilico, Dott. Giuseppe Leocata, Dott.ssa Silvia Cairoli 

  • Medici responsabili della sorveglianza sanitaria del personale universitario e dei soggetti ad esso equiparati a norma di legge, per tutti i casi previsti dal D.Lgs. n. 81/08 e successive modifiche ed integrazioni.

Medico Autorizzato

Dott.ssa Maria Grazia Ricci

  • Medico responsabile della sorveglianza sanitaria del personale universitario e dei soggetti ad esso equiparati a norma di legge per tutti i casi previsti dal D.Lgs. n. 230/95.

Segreteria dell'Ambulatorio del Medico Competente

Sig.ra Roberta Crippa - tel: 02503.23700
Sig.ra Irene Kusare - tel: 02503.23701

Fax: 02503.23702

ambulatoriomc@unimi.it

  • Informazioni in merito alla prenotazione delle visite mediche per i soggetti sottoposti a sorveglianza sanitaria.
Inizio pagina