Assistenza sanitaria

L’Ateneo ha attivato un Piano di assistenza sanitaria destinato a:

  • personale tecnico amministrativo e bibliotecario (a tempo determinato e indeterminato)
  • professori (di prima e seconda fascia)
  • ricercatori
  • collaboratori ed esperti linguistici

Il Piano di assistenza sanitaria comprende:

  • pacchetto prevenzione (comprensivo degli esami per le patologie statisticamente più diffuse)
  • prestazioni sanitarie a condizioni agevolate presso le strutture sanitarie convenzionate con la società assicurativa
  • rimborso dei ticket sanitari o compartecipazione al costo per visite specialistiche e altre prestazioni del SSN previste dal piano di assistenza fruite privatamente, alle condizioni indicate nella polizza.

La polizza ha durata annuale e può essere estesa (con costo a carico del dipendente) anche al coniuge, al convivente more uxorio e ai figli (anche non conviventi purchè risultanti dallo stato di famiglia). In questi casi l'adesione - o il mancato rinnovo per l'anno successivo - deve essere comunicata ogni anno, prima dell'avvio della nuova annualità. Se si decide di non aderire all'annualità successiva, non sarà più possibile stipulare la polizza per l'anno seguente.

Le modalità di adesione alla polizza variano a seconda dell'imponibile contributivo individuale, attestato dalla Certificazione Unica - CU, come segue:

  • con CU fino a 60 mila euro
    Adesione automatica e premio totalmente a carico dell'Ateneo. Le richieste di adesione per i coniugi, i conviventi more uxorio e/o i figli possono essere inserite tramite procedura online
  • con CU da 60.001,00 e 100 mila euro
    Adesione con procedura online e premio al 50% a carico del dipendente e 50% a carico dell'Ateneo.
  • con CU superiore a 100 mila euro
    Adesione con procedura online e premio totalmente a carico del dipendente.

Il personale con CU fino a 60 mila euro sarà iscritto automaticamente dall'Ateneo.

In ogni caso, il premio assicurativo relativo al proprio nucleo familiare è totalmente a carico del dipendente. Il pagamento del premio assicurativo avviene con trattenuta in busta paga.

A partire dal 1 ottobre 2019, gli assegnisti e i dottorandi con borsa dell’Ateneo potranno aderire al Piano di assistenza sanitaria in maniera facoltativa, a condizioni agevolate e con la possibilità di rateizzazione del costo sul cedolino stipendiale. Le richieste di adesione per la prima annualità dovranno pervenire, esclusivamente attraverso la procedura online, entro il 9 settembre 2019.

Assicurazione sanitaria Unisalute - fino al 30 settembre 2019

Assicurazione sanitaria Generali Italia - dal 1° ottobre 2019