Telefonia mobile

Il servizio di telefonia mobile

E’ il servizio con cui in Ateneo vengono rilasciati dispositivi mobili (smartphone, router WiFi, …) e SIM voce e/o dati, secondo quanto indicato nell’informativa accessibile dal link a inizio pagina, utile a verificare anche i requisiti di accesso al servizio.

I dispositivi mobili e le SIM di servizio vengono reperiti secondo le modalità previste dalla convenzione CONSIP vigente, che definisce, tra l’altro:

  • la gamma di terminali disponibili
  • i bundle di traffico voce e dati delle SIM
  • la tipologia delle SIM (in abbonamento o ricaricabili)
  • i costi di noleggio delle dotazioni.

La convenzione vigente disciplina inoltre le modalità del servizio di assistenza, di specifico interesse in caso di guasti o malfunzionamenti che richiedano la sostituzione del dispositivo o della SIM.

Le fasi in cui operativamente si articola il servizio di telefonia mobile sono:

  • la raccolta e la gestione delle richieste all’indirizzo di posta elettronica telefonia.mobile@unimi.it
  • l’ordinativo del materiale
  • la presa in consegna e il censimento del materiale
  • il rilascio delle dotazioni all’utenza di Ateneo, opportunamente configurate per l’accesso dal dispositivo mobile ai servizi di Eduroam e di posta elettronica di Ateneo
  • il supporto all’utenza per l’accesso ai servizi di assistenza e manutenzione.

Il servizio di telefonia mobile comprende anche la gestione del processo di adesione dell’Ateneo da un’edizione della convenzione CONSIP alla successiva, condizione indispensabile per offrire all’utenza i terminali più recenti disponibili, il relativo servizio di assistenza, e assicurare all’Ateneo le migliori condizioni economiche in termini di costo del servizio.

Il supporto all’utenza nell’ambito del servizio di telefonia mobile

Il supporto all’utenza, oltre che per la configurazione dei dispositivi all’atto della consegna viene offerto anche in caso di guasti o malfunzionamento delle dotazioni mobili, nonché per la gestione di episodi di furti o smarrimenti.

Da questo punto di vista, è necessario custodire la modulistica di presa in carico delle dotazioni, ricevuta contestualmente alle stesse, nella quale sono riportati dati sensibili quali:

  • codice IMEI del terminale mobile;
  • ICCID, PIN e PUK della scheda SIM
  • numero di contratto relativo al servizio di telefonia mobile di Ateneo
  • numero verde di accesso diretto all’operatore per i servizi di assistenza ai terminali.

Si tratta di dati indispensabili per una gestione tempestiva delle problematiche di assistenza, sia da parte del personale preposto in Ateneo che dell’operatore di telefonia mobile.

 

Assistenza alle SIM di servizio

Scrivendo a telefonia.mobile@unimi.it è possibile accedere al servizio di:

  • blocco immediato della SIM in caso di furto o smarrimento;
  • cambio carta della SIM (che consente di trasferire il numero mobile su una nuova scheda SIM) per ragioni di compatibilità di formato della scheda;
  • segnalazione di un problema sul corretto funzionamento della SIM, allo scopo di chiedere gli opportuni approfondimenti o procedere alla sua sostituzione (mantenendo lo stesso numero mobile).

 

Assistenza ai dispositivi mobili di servizio

Attraverso il numero verde citato, l’utenza può accedere direttamente al servizio di assistenza dell’operatore per chiedere la sostituzione del dispositivo in caso di guasto o malfunzionamento:

  1. tra i centri di assistenza indicati dal Customer Care del numero verde, l’utente sceglie quello più comodo, lo contatta e fissa l’appuntamento per la sostituzione del dispositivo mobile: occorre avere a disposizione il numero di contratto del servizio di telefonia mobile di Ateneo, il modello ed il codice IMEI del dispositivo, da comunicare al Customer Care e al centro di assistenza.
  2. dopo aver recuperato il nuovo dispositivo, occorre comunicarne modello e codice IMEI all’indirizzo telefonia.mobile@unimi.it .

 

In caso di furto o smarrimento, è necessario:

  • segnalare tempestivamente l’accaduto a telefonia.mobile@unimi.it, precisando modello ed IMEI del terminale rubato/smarrito

  • sporgere denuncia presso una stazione dei Carabinieri, riportando esplicitamente il modello ed il codice IMEI del dispositivo mobile rubato o smarrito

  • inoltrare copia della denuncia a telefonia.mobile@unimi.it (per ottenere dall’operatore la cancellazione dei costi di noleggio del dispositivo), chiedendo contestualmente un nuovo terminale in sostituzione di quello smarrito/rubato.